Finanziamenti destinati a Giovani & Donne

Tu sei qui

Versione stampabileVersione stampabile

Finanziamenti destinati a Giovani & Donne

COSA
A CHI E' RIVOLTA ENTRO QUANDO COSA FINANZIA  AGEVOLAZIONI LINK
Smart & Start Startup innovative di micro e piccola dimensione, costituite da non più di 60 mesi al momento della presentazione della domanda. È possibile costituire la società anche in seguito alla presentazione della domanda di agevolazioni Esaurimento fondi Iniziative che realizzino piani di impresa: a)  caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo, e/o b)  mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale, e/o c)  finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.   I programmi di investimento e i costi di esercizio complessivamente devono prevedere spese ammissibili alle agevolazioni non superiori a € 1.5 milioni e non inferiori a € 100 mila.  Finanziamento a tasso zero, cioè, senza interessi, di importo pari al 70% delle spese ammissibili. L’importo del finanziamento agevolato è pari all’80% delle spese ammissibili nel caso in  cui la compagine, alla data di presentazione della domanda, è interamente costituita da giovani under 36  e/o da donne, oppure preveda la presenza di almeno un esperto, in possesso di titolo di dottore di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all'estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio.  I programmi di investimento devono essere realizzati entro 24 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento.
SelfiEmployment Giovani tra i 18 e 29 anni iscritti al Programma Garanzia Giovani, senza lavoro e non impegnati in percorsi di studio Esaurimento fondi L'avvio di piccole iniziative imprenditoriali, promosse da giovani NEET Piani di investimento inclusi tra 5.000 e 50.000 € e servizi di tutoraggio per accrescere le competenze imprenditoriali dei giovani e favorire lo sviluppo dell’attività.  Sono finanziamenti agevolati senza interessi, senza garanzie, rimborsabili in 7 anni con rate mensili che partono dopo 6 mesi dalla concessione del prestito. Il programma degli investimenti deve essere realizzato entro 18 mesi dal perfezionamento del provvedimento di ammissione. 
Nuove imprese a tasso zero Alle micro e piccole imprese con sede legale e operativa in Italia costituite da meno di 12 mesi e alle persone fisiche che vogliono costituire una società purché, entro 45 giorni dopo aver ricevuto la comunicazione di ammissione alle agevolazioni, dimostrino l’avvenuta costituzione della società e il possesso dei requisiti.  (sono escluse pesca, acquacoltura, produzione primaria di prodotti agricoli e attività connesse all’esportazione) Esaurimento fondi Creazione di micro e piccole imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età. Iniziative per:produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli; fornitura di servizi alle imprese e alle persone; commercio di beni e servizi; turismo. Finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro e può coprire fino al 75% delle spese totali ammissibili. Per il 25% residuo, si richiede il cofinanziamento da parte dell’impresa, con risorse proprie o mediante finanziamenti bancari. Per le imprese ammesse al finanziamento è previsto un rimborso agevolato che parte dal momento del completamento del piano di investimenti, da realizzare entro 24 mesi dalla firma del contratto. La durata massima del piano di rimborso è di 8 anni con pagamento di due rate semestrali posticipate.
Fondo di Rotazione per l'Imprenditoria giovanile PMI settori industriale, artigiano, turistico, commerciale e servizi.  Se sono imprese individuali i titolari devono avere tra i 18 - 35 anni. Se sono società , almeno il 60% dei soci deve avere tra i 18 - 35 anni (capitale sociale detenuto per almeno due terzi da persone tra i 18 - 35 anni) Esaurimento fondi Costi con carattere pluriennale (ammortizzabili) riconducibili alle seguenti categorie: Investimenti immobiliari, Investimenti mobiliari, immobilizzazioni immateriali, spese tecniche. Sono anche ammissibili le spese relative all'acquisto di azienda o di ramo d'azienda da soggetti terzi, rappresentate da attrezzature e beni aziendali. Sono ammissibili solo spese riguardanti investimenti completi (non sono ammissibili fatture in acconto se non accompagnate da fattura di saldo relative) e dotati di autonomia funzionale.

Spese ammissibili tra i 20.000€ - 100.000 €. Gli investimenti aziendali devono essere avviati in data successiva alla presentazione della domanda ed entro 12 mesi dall'ammissione all'agevolazione. Contributo a fondo perduto non superiore al 15% del costo dell'iniziativa.  Finanziamento agevolato (co-finanziamento) per un importo pari all'85% dell'investimento ammissibile. Il finanziamento agevolato è a sua volta composto da: - una quota "pubblica" messa a disposizione da Veneto Sviluppo a tasso zero, fino al 50% dell'operazione finanziabile; - una quota "privata" dalla banca (o dalla società di leasing) ad un tasso di convenzione, per il rimanente importo.

ABI - Protocollo d'intesa Imprenditoria femminile e lavoro autonomo Imprenditoria Femminile e Lavoratrici autonome 30/12/2019 Il Protocollo prevede che ciascuna delle banche aderenti  metta a disposizione delle imprese femminili e delle lavoratrici autonome uno specifico plafond finanziario, destinato alla concessione di finanziamenti, a condizioni competitive, lungo le seguenti tre linee direttrici: “Investiamo nelle donne” – finanziamenti finalizzati a realizzare nuovi investimenti, materiali o immateriali, per lo sviluppo dell’attività di impresa ovvero della libera professione; “Donne in start-up” – finanziamenti finalizzati a favorire la costituzione di nuove imprese a prevalente partecipazione femminile ovvero l’avvio della libera professione;“Donne in ripresa” – finanziamenti finalizzati a favorire la ripresa delle Pmi e delle lavoratrici autonome che, per effetto della crisi, attraversano una momentanea situazione di difficoltà. Condizioni competitive, ogni banca aderente avrà un suo programma di riferimento
Premio: MYLLENNIUM AWARD 2019 Il primo premio generazionale rivolto alla Generazione Y, o generazione dei Millennials,
quella dei nati tra gli anni Ottanta e i primi anni
Duemila.
30/04/2019 Il MYllennium Award si articola in otto sezioni: Saggistica “MY Book”, Startup “MY Startup”, Giornalismo “MY Reportage“, Nuove opportunità di lavoro e formazione “MY Job”, Architettura/Street Art “MY City”, Cinema “MY Frame”, Musica “MY Sport” e la novità 2019 Sport con “My Sport”. A valutare i progetti, un Comitato tecnico-scientifico composto da professionisti del mondo accademico e scientifico, dell’economia, dell’industria, del giornalismo, del cinema e delle istituzioni. I premi sono distinti per ognuno delle otto sezioni del premio

 


 

Ti è stata utile questa pagina?: 
No votes yet

Contenuto aggiornato al:8 Gen 2019